Comments

Il pane duro: la ricetta di Giampiero Faroni

Il pane duro: la ricetta di Giampiero Faroni

Fragrante fuori e morbido dentro, il pane di pasta dura, tipico della zona del ferrarese, accompagna perfettamente salumi o verdure grigliate.

Per quanti pensano che la realizzazione in casa di questa tipologia di pane sia impossibile, assicuriamo che con un po’ di pazienza è possibile ottenere un ottimo risultato, proprio come quello di Giampiero Faroni, allievo del corso di panificazione curato dal maestro Emanuele Camaggi.

Un’esercitazione extra realizzata usando lievito madre e farina. Scopriamo la ricetta di Giampiero.

Ingredienti utilizzati:

  • 200 gr. di Lievito Madre
  • 400 gr. di Farina “0” (13 proteine)
  • 180 gr. di Acqua
  • 3 gr. Lievito Birra Fresco (mia scelta)
  • 40 gr. di Strutto
  • 12 gr. di Sale
  • 8 gr. di Zucchero

 

Questo impasto può essere fatto anche con pasta di riporto utilizzando in egual grammatura pasta di riporto e farina.

 

Procedimento

       

 

Impastare tutti gli ingredienti cercando di creare un composto liscio e raffinato.

Far riposare l’impasto per 15 minuti. Procedere con la lavorazione dell’impasto creando delle strisce da allungare prima e avvolgere poi.

Cuocere per 25 minuti a 200°.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-color: #1e73be;background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 180px;}

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi